Le 6 migliori spugne mestruali

Sempre più persone nel mondo stanno diventando sensibili a tematiche come inquinamento, riscaldamento globale e sfruttamento delle risorse mondiali. Ma lo sapevi che ci sono tante cose che puoi fare nel tuo piccolo per fare la tua parte e proteggere il nostro pianeta?

Per la precisione, puoi fare qualcosa ogni mese, in occasione del ciclo. Gli assorbenti e i tamponi classici, infatti, sono estremamente inquinanti e generano una grande quantità di rifiuti che non si riescono a smaltire e che si accumulano nelle discariche e nei mari. Le spugne mestruali sono una valida alternativa molto più ecologica.

È quindi importante trovare la migliore spugna mestruale sul mercato, magari a basso prezzo.

Le migliori spugne mestruali


Qual è la migliore spugna mestruale?

È da molto tempo che esistono in commercio le spugne mestruali, ma stanno acquisendo popolarità solo negli ultimi anni. Molte donne hanno ancora dei dubbi su questi prodotti e si fanno parecchie domande.

Ma non c’è motivo di essere diffidenti. Le spugne mestruali sono ottimi prodotti se sono formati da sostanze totalmente naturali e vengono mantenute pulite ed igienizzate.

Ma potresti comunque chiederti: “Le spugne mestruali sono davvero sicure? Posso usarle anche io al posto di assorbenti e tamponi?” Questo articolo è stato scritto proprio per aiutarti a rispondere a queste domande e a trovare i prodotti più adatti a te.

Qui di seguito ti presentiamo le migliori spugne mestruali:

1. Spugna mestruale biodegradabile Tom&pat

tom&pat® Spugna mestruale – DERMATEST:...

Acquista su Amazon

Un sacchetto di iuta che contiene 5 spugne che arrivano dal mare della Grecia. Queste spugne mestruali garantiscono la stessa assorbenza dei classici tamponi, ma sono ecologiche e prive di elementi artificiali. Non perdono pelucchi.

Caratteristiche chiave:

  • Alternativa naturale a tamponi e assorbenti
  • Lavabili e riutilizzabili
  • Delicate e adatte anche a chi soffre di secchezza vaginale

Specifiche:

  • Marca: Tom&pat
  • Dettagli: 5 spugne naturali al 100%, non sbiancate, (origine: Grecia)

2. Spugna mestruale naturale Marie Natur

Spugnette mestruali, in spugna naturale, set di 3...

Acquista su Amazon

Tre spugne naturali che non producono alcun rifiuto inquinante, infatti sono completamente biodegradabili. Assorbono bene al pari dei classici tamponi e assorbenti, ma si adattano meglio alla vostra anatomia.

Caratteristiche chiave:

  • Set con 3 pezzi di spugna naturale
  • Non contiene plastica
  • Ogni spugnetta si può usare fino a 6 mesi

Specifiche:

  • Marca: Marie Natur
  • Dettagli: tre spugne naturali in un sacchetto di cotone bio

3. Spugna mestruale Joy Division

Joydivision Tamponi Dispenser, Normal Size - Set...

Acquista su Amazon

Una confezione con 50 tamponi mestruali morbidi in spugna. Queste spugnette mestruali possono sostituire l’assorbente intimo. Una volta indossati è come non averli, puoi anche fare sport.

Caratteristiche chiave:

  • A seconda del ciclo, si può tenere anche 8 ore
  • Permettono di fare sesso anche durante il ciclo
  • Tampone in spugna non riutilizzabile

Specifiche:

  • Marca: Joy Division
  • Dettagli: materiale spugnoso atossico e ipoallergenico

4. Tamponi Beppy Soft Comfort

Una confezione che contiene 8 tamponi in spugna da indossare durante le mestruazioni. Sono molto comode da indossare e si adattano bene all’interno del corpo. Imbevute di gel lubrificante per facilitare l’inserimento.

Caratteristiche chiave:

  • Con lubrificante
  • Prendono la forma del tuo corpo
  • Facile da inserire e senza cordoncino

Specifiche:

  • Marca: Beppy
  • Dettagli: materiale in spugna morbida e flessibile, imbevuto di lactagel

5. Tamponi morbidi Stop The Dot

Dot Soft Tampons | 100% Cottone Organico Tamponi...

Acquista su Amazon

Questi assorbenti interni sono Made in Italy, non candeggiati e in cotone al 100% certificato. Contengono solo ingredienti naturali, senza profumo, senza cloro e sono atossici. Si inseriscono con facilità e riducono il rischio di irritazioni e micosi.

Caratteristiche chiave:

  • Sensazione di freschezza e pulizia sulla pelle
  • Confortevoli e morbidi
  • Barriera odor-block contro la formazione di cattivi odori

Specifiche:

  • Marca: Stop The Dot
  • Dettagli: cellulosa ipoallergenica, 100% cotone organico

6. Assorbenti interni Gynotex

Gynotex Dry Soft-assorbente interno (asciutto)

Acquista su Amazon

Questi assorbenti interni di nuova generazione pesano solo 2 grammi ciascuno e sono confezionati singolarmente in ambiente sterile. Oltre ad essere totalmente igienici, sono comodissimi e ti permettono di non rinunciare alle tue attività preferite quando hai il ciclo.

Caratteristiche chiave:

  • Permettono di fare tutte le attività durante il ciclo
  • Non ti accorgi di averli
  • Sicurezza totale

Specifiche:

  • Marca: Gynotex
  • Dettagli: tamponi in materiale spugnoso

Cos’è una spugna mestruale?

spugne-mestruali

Per spugna mestruale, di solito, si intende un tampone interno composto da un frammento di spugna di mare. Questi organismi acquatici che vivono praticamente in tutti i mari del mondo sono composti da una sostanza chiamata spongina, una proteina affine alla seta e che costituisce il loro scheletro. Vivono sui fondali marini, attaccati a varie superfici, e filtrano di continuo l’acqua immagazzinare nutrimento.

La spugne di mare sono usate da secoli perché sono incredibilmente assorbenti e possono gonfiarsi per trattenere un liquido al loro interno. Alcuni produttori hanno deciso di commercializzare le spugne di mare come alternative a prodotti per il ciclo mestruale più comuni, come assorbente e tampone.

Questi produttori affermano che le spugne mestruali non solo possono tranquillamente sostituire gli assorbenti interni, ma che presentano anche dei vantaggi. Infatti non sono usa e getta, ma si possono pulire dopo essere state estratte e poi riutilizzare per almeno 6 mesi. Si può arrivare anche a un anno, se si tengono in buono stato.

Perché usare una spugna mestruale durante il ciclo

Molte persone sono diventate sempre più sensibili al problema dell’inquinamento ambientale. Gli assorbenti e i tamponi usa e getta per raccogliere il flusso mestruale, purtroppo, sono estremamente inquinanti e producono rifiuti davvero complicati da smaltire. Durante la sua vita, una donna può produrre fino a 140 kg di rifiuti solo gettando tamponi e assorbenti.

La maggior parte degli assorbenti e dei tamponi, dopo essere stati buttati, vanno a finire nelle discariche o negli oceani, visto che la maggior parte di questi prodotti non può essere in alcun modo riciclata.

Per questo motivo, sempre più persone hanno deciso di dare una svolta “green” ed ecologica alla propria vita e acquistare prodotti da usare durante i giorni di flusso mestruale che non siano inquinanti. Le alternative sono principalmente due: la coppetta mestruale o la spugna mestruale. Questi prodotti sono riutilizzabili e non hanno un impatto negativo sul pianeta.

Ma una spugna mestruale potrebbe davvero fare al caso tuo? È sicura o ha delle controindicazioni? Come si inserisce e come si toglie? Come si fa a tenerla pulita? Se questo prodotto ti interessa e ti stai chiedendo quale scegliere e dove comprarla, leggi attentamente quanto segue.

Usare le spugne mestruali durante il ciclo ha delle controindicazioni?

tom&pat® Spugna mestruale – DERMATEST:...

Gli esperti in campo medico hanno espresso qualche preoccupazione in merito all’utilizzo delle spugne di mare durante il ciclo. In base ad alcuni studi, infatti, le spugne di mare potrebbero contenere alcune sostanze dannose se non vengono appropriatamente pulite e igienizzate.

Per esempio, in alcune spugne di mare sono state ritrovate tracce di sabbia, lieviti, muffe e persino di Stafilococco aureo, un batterio che causa la malattia nota come sindrome da shock tossico (TSS) e altre infezioni. Inoltre, in base ad alcuni esperimenti indossare una spugna mestruale potrebbe rendere più soggette alla colonizzazione vaginale da parte di altri batteri, come l’Escherichia coli e l’Enterobacter.

Comunque, gli studi medici che hanno sottolineato questo problema risalgono agli anni ’80, quindi è ragionevole aspettarsi che le cose siano migliorate visto che negli ultimi anni sono cambiati i procedimenti di lavorazione e igienizzazione degli strumenti e anche le regolamentazioni in merito. Sicuramente le spugne mestruali (spugne di mare) che si trovano ora in commercio sono molto più sicure da usare.

Ovviamente, il problema principale risiede nella pulizia delle spugne mestruali. Anche se vengono lavate con acqua e persino bollite, potrebbero ancora contenere qualche traccia di germi patogeni e non essere quindi igienizzate per l’inserimento nella vagina. Questo può destare un un po’ di preoccupazione, ma è totalmente comprensibile.

Le spugne di mare, infatti, sono prodotti al 100% naturali e quindi devono essere pulite sia prima che dopo l’utilizzo e poi fatte asciugare all’aria. Inoltre, non basta igienizzarle con acqua e sapone normale, ma è molto meglio usare acqua e aceto, acqua e bicarbonato di sodio o acqua e gocce di olio essenziale di tea tree. Attenzione: utilizzare oli essenziali per pulire o lubrificare le spugne mestruali è però sconsigliato da molti esperti. L’efficacia igienizzante di questi oli, infatti, non è stata dimostrata. Potrebbero inoltre causare infiammazioni e bruciature alla pelle.

Visto il lavoro che andranno a fare, a seconda anche del tipo di flusso mestruale che hai, è solo naturale aspettarsi che le spugne mestruali vadano pulite accuratamente, eliminando ogni traccia di sangue e “sporco”. Se sai già che non avrai la pazienza di farlo (o se ti senti male al solo pensiero), forse per il momento ti conviene continuare ad usare assorbenti e tamponi, una scelta meno ecologica ma forse più economica nell’immediato..

Altra cosa a cui prestare attenzione: la struttura della spugna di mare che si desidera utilizzare. In natura esistono moltissime spugne di mare diverse, e alcune potrebbero avere una struttura anatomica troppo rigida e provocare micro abrasioni alla mucosa vaginale quando vengono estratte, aumentando così il rischio di infezioni e irritazioni.

Un’altro possibile svantaggio è dato dalla forma e dalle dimensioni delle spugne mestruali. Una volte inserite, si adattano talmente bene alla forma del canale vaginale che potrebbe essere davvero un’impresa “ritrovarle” ed estrarle. Questa procedura potrebbe essere particolarmente snervante se non siete a casa vostra, ma dovete usufruire di un bagno pubblico.

Molte donne, inoltre, indossano le spugne mestruali quando vogliono fare sesso con il ciclo, e a causa del movimento la spugna potrebbe salire in alto verso la cervice e risultare ancora più complicata da ritrovare. In questi casi, niente panico: finito il rapporto, attendete mezz’ora e riprovate; la spugna dovrebbe essere scesa di nuovo.

Inoltre, se avete un flusso mestruale molto abbondante, una spugna mestruale potrebbe non riuscire a contenere al meglio il sangue. Potrebbero servirne due, o potreste doverle cambiare molto più spesso. Con mestruazioni di questo tipo, si consiglia di valutare l’utilizzo di altri prodotti, almeno duranti i giorni e le notti più problematici.

I vantaggi delle spugne mestruali

Parliamo ora però degli innegabili vantaggi delle spugne mestruali, che le rendono migliori rispetto ad altri prodotti per il ciclo.

  • Sono davvero commode

Gynotex Dry Soft-assorbente interno (asciutto)

Dato che hanno una superficie un po’ ruvida, le spugne mestruali potrebbero sembrarti scomode da usare. In realtà, molte donne che le usano affermano che invece sono comodissime, una volta che si è imparato a gestirle al meglio.

Una volta che la spugna è inserita, si adatterà alla vostra forma perfettamente. In base all’opinione di molte consumatrici, non sono per nulla ingombranti o fastidiosi come gli assorbenti e i tamponi. Non avvertono nemmeno la loro presenza, e quindi si possono dedicare al massimo alle altre attività della giornata. Il sesso con ciclo, per esempio, non sarà più un tabù.

  • Impediscono perdite e fuoriuscite

Il fatto che le spugne mestruali si adattano al tuo corpo, le rende anche perfette per trattenere al meglio le perdite. La maggior parte delle donne che le usano, infatti, affermano che non hanno avuto problemi nemmeno di notte, mentre prima con l’assorbente si dovevano alzare per cambiarlo o sporcavano le lenzuola.

Ovviamente questo dipende dal tipo di flusso mestruale di ognuna.

  • Sono naturali al 100%

Tra tutti i prodotti in commercio, le spugne mestruali sono le uniche ad essere veramente naturali al 100%. Infatti, come abbiamo visto, sono organismi raccolti dal mare e poi puliti, controllati e limati per evitare punti taglienti o abrasivi.

I normali tamponi e assorbenti, invece, sono composti da cotone e fibre sintetiche che contengono sostanze dannose (come le diossine) e vengono sbiancati e candeggiati con il cloro.

  • Costano meno di altri prodotti

Forse ti sembra che assorbenti e tamponi siano più low cost rispetto alle spugne mestruali, ma rifletti. Tamponi e assorbenti sono usa e getta, mentre le spugne mestruali sono lavabili e riutilizzabili molte volte (fino a 12 volte all’anno). Spendere tra gli 5 e i 30 € per una confezione di spugne mestruali, non è affatto troppo, se si pensa che ogni anno una donna può arrivare a spendere circa 100€ in assorbenti e tamponi classici.

Quindi, le spugne mestruali presentano un rapporto qualità prezzo davvero elevato.

  • Sono biodegradabili

Essendo completamente naturali, le spugne mestruali sono biodegradabili. Questo significa che una volta gettate si si decompongono gradualmente e non restano sul pianeta a creare ulteriore inquinamento. Una scelta davvero ecologica!


Domande Frequenti

🧽 Posso usare le spugne mestruali quando ho il ciclo?

Le spugne mestruali sono fatte apposta per questo. Alcune sono lubrificate per facilitare l’inserimento. Puoi tenere inserite fino ad otto ore, a seconda del tuo flusso mestruale. Dato che possono non essere la soluzione ideale per tutti, ti consigliamo di provarle per qualche mese e poi valutare.

🧽 Per quanto posso tenere una spugna mestruale?

Puoi tenerla dentro il tuo corpo per un massimo di otto ore, o almeno finché mantiene il suo potere assorbente. Si consiglia comunque di sostituire la spugna mestruale con una nuova e pulita ogni sei ore.

🧽 Come si inserisce una spugna mestruale?

Prima di inserire la spugna mestruale nella vagina, 1) lavati accuratamente le mani. 2) Inumidisci leggermente la spugna per ammorbidirla e poi strizzala bene. 3) Schiaccia la spugna tra le dita e inseriscila nella vagina con attenzione, spingendola verso l’alto finché non è in posizione e ti senti comoda.

🧽 Come si toglie una spugna mestruale?

Puoi estrarre una spugna mestruale dalla vagina usando due dita (l’indice e il medio) come fossero delle pinzette. Se fai fatica, assumi una posizione accovacciata. La tecnica per estrarre una spugna vaginale è la stessa per estrarre un tampone.

🧽Come si puliscono le spugne mestruali?

Non usare solo dell’acqua con dei saponi artificiali. Usa tre quarti d’acqua tiepida o calda e un quarto di aceto per pulire la spugna mestruale con sostanze naturali. Assicurati di pulirla con cura e rimuovere tutte le impurità. Poi strizza bene la spugna e lasciala asciugare in modo naturale all’aria.