MOSTRE FOTOGRAFIA/ ITALIAN ACADEMY COLUMBIA UNIVERSITY/ Il Piemonte visto dagli scatti della Magnum

di Natasha Lardera

L'Italian Academy della Columbia University, ospita fino al 23 maggio, la mostra fotografica Magnum Sees Piemonte, parte integrante del programma Eyes on Piemonte organizzato dalla Regione in collaborazione con la Magnum.

Magnum Photos è la famosa agenzia fotografica, fondata da Robert Capa, Henri Cartier-Besson, George Rodger, e David "Chim" Seymour, gestita dai fotografi stessi, che ne sono anche i proprietari, che si è distinta in tutto il mondo per le sue immagini forti e per il suo rispetto per la diversità.  Alla base della sua filosofia la promozione delle visioni personali dei propri fotografi impegnati a raccontare il mondo e ad interpretarne gli abitanti, le problematiche e la pura natura a loro piacimento.

In questo caso specifico a dieci fotografi è stato chiesto di rivolgere la proprie lenti ad una regione amata per la sua storia, arte e cultura, senza dimenticare però delle tradizioni culinarie e vinicole. I fotografi che hanno partecipato al progetto sono Bruno Barbeym Stuart Franklin, Jean Gaumy, Harry Gruyaert, Jousef Koudelka, Alex Majoli, Peter Marlow, Mark Power, Ferdinando Scianna, e Patrick Zachman.

Ognuno porta sul piatto il proprio interesse; c'è chi si dedica agli intensi preparativi del Villaggio Olimpico per le passate Olimpiadi Invernali, chi invece predilige i giovani della città e dove preferiscono andare a divertirsi, o il conflitto eterno tra il nuovo e il vecchio che si riflette nell'architettura. Passiamo poi ai sapori della regione e al suo artigianato, per spostarci alla tecnologia e alla produzione industriale.

Tra i presenti all'inaugurazione con il direttore dell'Italian Academy David Freedberg e il Direttore dell'Istituto italiano di Cultura di New York Renato Miracco,  c'erano molti studenti di fotografia che considerano i fotografi della Magnum tra i più bravi al mondo. "Per me è una vera emozione", dice Sylvia Jenkins, aspirante fotografa, "Sono cresciuta con il mito della Magnum e li considero dei veri maghi. Non conosco però la regione Piemonte e questa è stata un'ottima occasione per farlo. Qui in America si parla sempre delle stesse regioni, Toscana ... Sicilia...ed è ottimo che invece ci siano programmi anche su altre zone del vostro bel paese. Le mie preferite quelle di Mark Power che ritraggono i cantieri di progetti in costruzione... sono testimoni del continuo cambiamento e rimodernamento a cui vengono sottoposti tutti i paesi del mondo nonostante ci sia una forte volontà di preservare il vecchio."

Per chi fosse interessato ad avere le immagini che tappezzano l'Academy sul proprio tavolino di casa, la Magnum e la Regione Piemonte hanno anche realizzato un elegantissimo libro che, come la mostra, cattura le mille sfacettature che formano l'essenza di una regione che non rimarrà poco conosciuta dal pubblico americano ancora per molto.

 

Magnum Sees Piemonte - Italian Academy at Columbia University (1161 Amsterdam Avenue, New York)

Fino al 23 maggio.

Orario di apertura - dalle 9.30 alle 4.30, dal lunedì al venerdì