Cucina

Eventi. Cipriani cucina piemontese con design

di Gina Di Meo

Molti degli eventi italiani, soprattutto quelli di promozione dei prodotti tipici, sono famosi per i ricchi buffet e per splendide location. Finora... ossia fino a quando la stampa e gli operatori del settore della ristorazione non si sono ritrovati da Cipriani "Piedmont: Food and Design Made in Italy".

Punto primo, il cibo non faceva per niente bella mostra di sé, anzi era nascosto da pannelli rossi e punto secondo, qualche sorpresa ce l'ha riservata anche il pubblico, questa volta non a maggioranza italiana. Bene ci siamo detti, una volta tanto si va oltre la cerchia ristretta di italiani. Insomma "Piedmont: Food and Design Made in Italy", come dice la stessa dicitura, non era solo cibo, ma anche design, un binomio che ha messo insieme la creatività di due dei migliori chef del Piemonte e quella degli studenti dell'Istituto di Arte Applicata e Design di Torino. Alfredo Russo del ristorante Dolce Stil Novo e Pier Busetti della Locanda Mongreno hanno preparato e servito dodici portate elegantemente presentate negli oggetti realizzati dalla scuola torinese. Diciamo che ci siamo trovati davanti a dodici "diavolerie", che hanno richiesto una spiegazione prima di poter essere usate e quindi consentire agli ospiti di dare l'assalto al cibo. Ad esempio ve lo immaginate un cilindro (chiamato Fever, ndr) dal quale fuoriesce una sorta di cannellone fatto da una crema di peperoni? Oppure un contenitore che all'apparenza sembra un portapenna rotondo ma invece "porta" una pasta secca all'uovo? Questo è niente, perché la ciliegina sulla torta è stata appunto il dolce, o meglio uno dei dolci e perdonateci il linguaggio non proprio oxfordiano, ma l'oggetto, neanche a farlo apposta chiamato Sukkio, consisteva in un seno femminile ed il dolce, una mousse al cioccolato bianco e peperoncino rosa, veniva succhiata dal capezzolo. Vi immaginate l'ilarità e le battute a go-go che può aver suscitato questo dessert che ha fatto sì che tutti fossero impegnati nell'atto del succhiare!

Ebben, una cosa va sottolineata, se si voleva fare impressione... mission accomplished.

"Piedmont: Food and Design Made in Italy" è stato presentato dall'Italy-America Chamber of Commerce in collaborazione con la Confartigianato Torino, nonché con il contributo della Regione Piemonte e la Camera di Commercio di Torino. Gli studenti che hanno partecipato sono Alessandro Bulletti, Sara Coutadin, Domenica de Maio, Mariangela Deiana, Michela Antonioli, Noemi Gorgoglione, Federico Luxardo, Emiliano Macagno, Antonella Marzeddu, Sonia Narducci, Letizia Toscano, Emanuela Vaglio, Elisabetta Vurro.

Presenti anche il presidente dalla Italy-America Chamber of Commerce, Alberto Comini, la direttrice dell'Istituto di Arte Applicate e Design, Laura Milani, il console generale d'Italia, Francesco Maria Talò,Carlo Santoro: Deputy Secretary General (Vice Segretario Generale), Italy-America Chamber of Commerce, Inc. Marco Marchetti: Executive Vice President (Vice Presidente Esecutivo), Italy-America Chamber of Commerce, Inc. Franco Solia: Director (Direttore), Confartigianato Torino Franco Bergamino, Coordinatore Chef Stellati .