Il progetto dell'ICE con la Rhode Island School of Design. Viaggio globale con tessuti Made in Italy

di Gina Di Meo

 

Questa volta non si tratta di Made in Italy in senso stretto, ma un pezzo d'Italia comunque c'è ed è nei tessuti. I tessuti ed i filati di primissima qualità provenienti da ventidue aziende italiane che hanno reso preziosi gli abiti realizzati da un gruppo di studenti della Rhode Island School of Design. Si tratta di un progetto, promosso dall'Istituto per il Commercio Estero e alla sua seconda edizione, che prevede un corso di studi semestrale organizzato dalla scuola e tramite il quale gli studenti hanno realizzato trenta capi di abbigliamento tutti incentrati sul tema del "viaggio globale" e utilizzando stoffe donate dalle aziende italiane. L'intera collezione è stata presentata in anteprima con tre sfilate che si sono svolte lo scorso 4 marzo a Providence nella pinacoteca del museo della Rhode Island School of  Design. A New York è stato invece il prestigioso negozio Bergdorf Goodman sulla Quinta Strada ad ospitare la presentazione dei capi che resteranno in esposizione per un'intera settimana (fino al 17 marzo, ndr). Madrina della serata, Isabella Rossellini, testimonial della campagna pubblicitaria "Let Yourself  Be Charmed by an Italian" promossa dall'Ice per sostenere il Made in Italy.

«I capi che vedete esposti - ha spiegato Giovanni Mafodda, vice direttore dell'ufficio Ice di New York - sono stati realizzati da dieci studenti della Risd, che sono stati divisi in due squadre e hanno creato una piccola collezione utilizzando i nostri tessuti e ispirandosi al tema del Global Travel. I tessuti italiani sono riconosciuti come i migliori al mondo e la nostra industria tessile ha una tradizione secolare ed è grazie al loro utilizzo da parte delle grandi aziende del design che questo settore non conosce crisi».

All'evento ha partecipato anche il Console d'Italia, Francesco Maria Talò ed un ringraziamento particolare da parte dell'Ice è andato a Donna Gustavsen, capo dell'Risd's Apparel Design Department, Liz Collins, assistant professor all'Risd's Textiles Department e Jim Gold, presidente di Bergdorf Goodman per aver ospitato l'evento.