Il gelato? Al West Village è pop.Con lo stecco a tutti i gusti, è prodotto con macchinari italiani

di Samira Leglib

Voglia di rinfrescare il palato? La stagione estiva si è già fatta sentire e dopo il boom del gelato artigianale degli scorsi anni, qualcuno ha ben pensato di importare in America anche lo stecco! E non andate a pensare ai congelati Algida o Sammontana perché qui si parla del gelato fresco e prodotto con ingredienti di prima qualità a cui si aggiunge un bastoncino di legno a cui incollare le dita!

PopGelato, è questo il nome scelto per il nuovo prodotto dai soci Daniel Yaghoubi e Reuben BenJehuda quando, un mese e mezzo fa, hanno inaugurato Popbar nel West Village.
Proveniente da Milano ma a New York da diversi anni, Reuben prende in prestito al concetto italiano proposto dalla Stick House di Torino che attraverso la forma del franchising lo sta esportando in tutto il mondo, dalle Filippine alla Spagna, da Dubai a Israele. «Prendiamo tutti ingredienti dall'Italia e facciamo in loco produzioni giornaliere -spiega Reuben- Tutto quello che facciamo è su stecco, dividiamo le categorie in gelato, sorbetto e yogurt. Tendiamo a promuovere gusti italiani come il gianduia, caffè, pistacchio, cioccolato. Sorbetti all'ananas, fragola, pesca, frutti di bosco».

Segue tutta una serie di accattivanti "pop": popSorbetto realizzato al 100% con frutta fresca, popYogurt nei gusti mango, fragola e naturale, myPop che offre la scelta di svariate qualità di poppings in cui intingere il gelato. «Oltre ai gusti abbiamo anche il fai-da-te o customizable -continua Reuben- puoi scegliere qualsiasi gelato, sorbetto, yogurt cui aggiungere i nostri toppings alla nocciola, cocco, pistacchio, granola, biscotti e una varietà di cioccolati, al latte, bianco e nero fondente, anche questi tutti dall'Italia. Non solo hai la scelta del gusto ma puoi decorarlo come vuoi te!»

Situato al 5 di Carmine Street, Popbar, ci racconta sempre il suo proprietario, è stato subito capito dalla clientela americana: «Al centro del negozio c'è questo magnifico display per cui basta passare ed esserne accattivati, abbiamo dai 25 ai 28 gusti esposti a rotazione. I nostri prezzi partono da  $3.75 tasse incluse, il nostro gelato è molto leggero, il sorbetto ancora di più».

Ci viene anche riservato uno speciale tour in questa gustosa officina del gelato che rimane in assoluta bellavista proprio a ribadire il concetto del "non c'è nulla da nascondere" e il cliente può osservare con i suoi occhi la produzione continua di gelato. «Una produzione veloce con macchinari italiani che fanno fino a 24 gelati alla volta in 20-30 minuti. Tutto viene fatto direttamente su stecco e i gelati escono dai formini pronti per essere consumati. Produciamo dai 600 ai 1000 pezzi al giorno nei week-end di più», racconta Reuben.
 «Abbiamo iniziato a fare un po' di delivery, ieri sera eravamo da Gil Stuart per una festa privata. Gli ingredienti sono tutti naturali, non è il classico ghiacciolo e stiamo ben attenti a non chiamarlo popsicle. La gente torna perché apprezza il gusto e la leggerezza!»

www.pop-bar.com Aperto dalla Domenica al Giovedì 12-11pm e il Venerdì e Sabato 12-1am