“La prima cosa bella” di Paolo Virzì. I ricordi di tutti a Livorno

di Gina di Meo

Estate 1971, elezione di miss Pancaldi, evento clou della stagione estiva livornese celebrato nel suo stabilimento balneare più noto. L'elezione di Anna (Micaela Ramazzotti) come "mamma più bella" sembra essere il fatto che scatena scompiglio nella storia della famiglia Michelucci, dando il via ad una serie di eventi tragicomici. Da allora, per Anna, per Bruno (Valerio Mastandrea) e per la sorella Valeria (Claudia Pandolfi), inizia un'avventura che si concluderà solo ai giorni nostri, con un'inattesa struggente riconciliazione. La prima cosa bella è il decimo film di Paolo Virzì. La pellicola è ambientata a Livorno, città natale del regista, e ha ottenuto 18 candidature ai David di Donatello 2010, tra cui quelle per il miglior film, il miglior regista e i migliori attori protagonisti, vincendo tre premi, per la sceneggiatura, l'attrice protagonista (Micaela Ramazzotti) e l'attore protagonista (Valerio Mastandrea). Ha ottenuto due nomination ai premi Alabarda d'oro 2010 a Trieste come miglior regia e miglior sceneggiatura. Inoltre, si è aggiudicato il premio come Miglior Film Italiano ai Premi Ioma 2010 (Premio cinematografico italiano online di pubblico, ndr).
Un en plein di premi tutti meritati per una storia toccante che oscilla continuamente tra il serio e il faceto. Una storia che è di uno ma può essere di tutti e che intenerisce anche grazie ad una colonna sonora che non poteva essere più adatta. A cominciare dalla canzone dal quale il film prende il titolo La prima cosa bella, un brano di successo negli anni ‘70 cantato da Nicola Di Bari e di cui la cantante Malika Ayane ha realizzato una cover per la colonna sonora del film. Gli altri brani sono L'immensità di Don Backy, Born to Be Alive di Patrick Hernandez e due canzoni dei Camaleonti, L'eternità e L'ora dell'amore.

La prima cosa bella di Paolo Virzì Domenica 6 giugno 5:45pm. Mercoledì 9 giugno 1:30pm