TELEVISIONE. Ci rivediamo su Rai Internazionale

Da sininistra: il Direttore di Rai Internazionale Daniele Renzoni, il Presidente di Rai Corp. Massimo Magliaro, Francesca Alderisi, il Console Generale Francesco Talò e il Console Laura Aghilarre domenica 7 marzo a New York (Foto di Vito Catalano)
di Francesca Alderisi

Cari lettori di America Oggi, è passata esattamente una settimana dalla bellissima domenica organizzata dall'Associazione Culturale Italiana di New York in cui, in una sala piena di tantissimi amici della comunità italiana, ho avuto modo di trascorrere cinque ore che non dimenticherò mai per il resto della mia vita. Tornata ormai da pochi giorni in Italia conservo come un dono prezioso dentro di me le tantissime strette di mano, gli affettuosi abbracci e le meravigliose parole di congratulazioni che ho ricevuto da chi, in questa occasione speciale in cui sono stati premiati i media di televisione, radio e carta stampata, ha appreso dal Direttore di Rai Italia Daniele Renzoni, il mio prossimo ritorno in tv. Certo, se due anni e mezzo fa, quando il Signor Piero Badaloni mi aveva sostituito alla guida del mio amato Sportello Italia, avessi dovuto fare una previsione sul mio ritorno in televisione, non lo avrei di certo immaginato così emozionante e soprattutto non avrei mai creduto di ricevere questa meravigliosa notizia durante un pomeriggio di festa in cui Massimo Magliaro, che ben 10 anni fa mi scelse per condurre e curare il programma televisivo del canale dedicato agli italiani nel mondo, mi avrebbe consegnato un premio per il mio impegno a favore delle comunità.

Che dire? La vita è veramente imprevedibile, talvolta nel male, ma a me piace pensare soprattutto che lo sia nel bene e mi ritengo una persona molto fortunata e privilegiata per avere potuto perseguire i miei sogni ed il mio più grande desiderio, ovvero quello di tornare a fare compagnia ai milioni di Italiani nei cinque continenti che non hanno mai smesso di volermi bene, nonostante non mi vedessero più in televisione.

Molti di voi si domandano come ho trascorso questi quasi tre anni di lontananza dal grande schermo e soprattutto come sarà il nuovo programma che condurrò su Rai Internazionale da sabato 10 aprile. Dunque, andiamo per ordine.....

In questi anni ho fatto quello che avevo più volte detto durante le puntate di Sportello Italia e per il quale non avevo mai avuto abbastanza tempo: viaggiare e conoscere personalmente i tanti italiani sparsi per i cinque continenti. Ho deciso quindi di contattare alcuni telespettatori che mi avevano scritto ed ho accettato il loro invito a casa, proprio come se fossi una parente in visita dall'Italia. Sono stata in Brasile, Argentina, Australia, Canada e tante volte anche negli Stati Uniti partecipando a tre edizioni del Columbus Day. Parallelamente ho raccontato questa incredibile esperienza di arricchimento personale e professionale nelle pagine del mio sito www.prontofrancesca.it che è diventato nel tempo un grandissimo salotto virtuale in cui sono nate centinaia di amicizie "a distanza". Proprio i lettori del mio sito hanno tifato instancabilmente per me in questo periodo, incoraggiandomi a non mollare e non arrendermi e quando domenica scorsa a New York il Direttore Daniele Renzoni ha annunciato l'imminente ripresa televisiva del programma, sono saltati per la gioia, abbracciandosi tra di loro, commuovendosi e facendo commuovere anche me.

Venendo al tanto atteso ritorno in tv, la prima novità sarà il titolo che da Sportello Italia diventerà Gran Sportello Italia. Alla luce delle tantissime testimonianze che ho ascoltato durante tutti gli incontri e conferenze ai quali ho partecipato durante i miei viaggi per il mondo, ho capito che oltre a dovere trattare con grandissima responsabilità e precisione di informazione, i temi di servizio a me molto cari e che sono di vitale importanza per i tanti italiani per il mondo spesso disorientati e confusi da troppa burocrazia, il pubblico desidera avere un contatto semplice e familiare con la madrepatria ed anche con le altre comunità italiane, vicine e lontane. Proprio per questo daremo spazio a chi, attraverso collegamenti telefonici o telematici, desidera raccontare la propria storia e condividerla con i tantissimi altri italiani all'ascolto. Da non trascurare poi i giovani di origine italiana, che sono fieri delle loro origini e coltivano il desiderio di scoprire il paese di "nonno e nonna" del quale sentono sempre parlare e che con hanno mai visto.

Queste naturalmente sono solo alcune delle tantissime idee a cui io ed il mio gruppo di lavoro stiamo lavorando in queste settimane di preparazione del programma e da qui alla puntata di debutto faremo del nostro meglio per rendere ancora più utili e gradevoli i trenta minuti di trasmissione a loro dedicati. Di pari passo alla puntata televisiva settimanale, una grande novità in cui credo molto sarà costituita dal programma radiofonico quotidiano in cui verranno approfonditi i temi di servizio per chi vive lontano dall'Italia: pensione, cittadinanza, temi legali, borse di studio e via dicendo. Insomma, sarà veramente un Gran Sportello Italia in cui mi ritroverete con l'energia, l'affetto ed il rispetto che rivolgo a tutti voi. Sempre e comunque con il sorriso, che non guasta mai!!