Grazie alla Magic Cooker. Benvenuti-Griffith, ri-incontro a New York

Emile Griffith e Nino Benvenuti   si  riabbracciano  a New York  e  portano il sorriso sul volto del comune amico Gil Clancy, il più grande  allenatore di tutti i tempi!

Grazie  all’Azienda italiana in possesso del  brevetto mondiale di un rivoluzionario sistema di cottura, chiamato  magic cooker,  il nostro campione del mondo Nino Benvenuti  ha potuto mettere,  quale  affettuoso dono   sotto il grande albero di Natale di una innevata e gelida New York, un assegno di ben 10.000 dollari a sostegno – solo iniziale- della esistenza povera e malata di Emile Griffith, lo storico avversario battuto sul ring  in una memorabile notte al Madison Square Garden di oltre 40 anni fa, che tenne incollati al video  e alla radio milioni di persone in tutto il mondo : l’allora detentore del titolo Griffith,  uno dei pugili più temuti di tutti i tempi. Lo sportivo  che consentì al nostro giovane talento , allora poco più che  29enne,  di portare a casa un titolo che gli valse carriera e fama in tutto il globo terrestre.
E i due avversari  “di guantone”  sono stati amici nella vita.  Ma mentre l’Italiano si mantiene tutt’oggi in splendida forma ed è ancora richiestissimo sul “campo” come opinionista e soprattutto telecronista Rai, il suo collega americano sta invecchiando povero e malato di Alzheimer.

L’uomo Benvenuti, saputo delle difficoltà del compagno di avventura, sente di dovergli parte della fama che, in ogni angolo del mondo, lo ha reso popolare; e corre in suo aiuto,  due settimane fa, volando negli Stati Uniti insieme al suo amico e, oramai personale sponsor, Luciano Ferrari, il titolare dell’Azienda che per prima  si è resa sensibile al gesto generoso di sostenere tutta l’operazione.

Un incontro che, sull’onda dell’emozione, ha trascinato anche la stampa americana che ha seguito il “mach ” questa volta umano e  non di Boxe , con tutta l’attenzione che si riserva ai grandi eventi.

Per i primi di marzo sono previsti  una serie di incontri;  oltre che a Latina, nelle principali città italiane  ( Milano, Roma, Napoli …) Incontri   durante i quali Nino ed Emile  si riabbracceranno, per la gioia  di un numero già incalcolabile di  appassionati che non sta più nella pelle. E presenteranno la biografia di Griffith, già uscita negli Usa e di prossima pubblicazione anche in Italia, che riassume una storia commovente e, al contempo, triste, cruda , amara. Che potrebbe fare il paio, magari, con il libro che lo stesso Benvenuti scrisse, sulla propria di vita,  qualche anno fa dal titolo “Il mondo in pugno” ed.Sperling&Kupfer.

Tutti pronti, dunque, per  l’ incontro  benvenuti- griffith, il primo  mondiale in assoluto,  nella storia della Boxe, dove a volare non saranno i pugni,  ma abbracci e solidarietà.