L’opera in classe/Il Met va a... scuola

Per la seconda volta dal 2007 la Metropolitan Opera House va a... scuola. Sì, proprio così, per portare agli studenti nordamericani capolavori della lirica come la "Tosca" (il 10 ottobre scorso), la "Turandot" (ieri), "Les Contes d'Hoffmann" (il 19 dicembre), la "Carmen" (il 16 gennaio) e l'"Armida" di Rossini (il primo maggio). Un'occasione d'avvero preziosa per gli studenti di High School di avvicinarsi a un genere artistico certamente stimolante e coinvolgente, e per poter ascoltare voci stupende come quelle, tra le tante, di Maria Guleghina, Marcello Giordani, Anna Netrebko (nella foto), Elina Garanca, Roberto Alagna e Renée Fleming.

"HD Live in Schools" è un programma-missione concertato dal Metropolitan Opera Guild in collaborazione con il New York City Department of Education, coinvolgente quest'anno ben diciotto distretti scolastici a New York, uno nel New Jersey e tanti altri in altri undici Stati Usa, rivolto ad oltre dodicimila studenti (settemila solo nell'area newyorkese - nel Garden State v'è interessato soltanto il distretto di Emerson, nella Bergen County).

Non viene solo tele-trasmesso "live" un capolavoro operistico dal Lincoln Center, ma si è studiata tutta una serie di attività collegate come ricerche-discussioni-dibattiti in classe, riassunti delle opere stesse e suggerimenti per tutto ciò che possa servire a stabilire un rapporto educativo e di curiosità soddisfacente fra studenti-docenti e mondo lirico.