DOCUMENTARI/LA GUARDIA COLLEGE/“Pane Amaro” in inglese

Il documentario Pane Amaro di Gianfranco Norelli e Suma Kurien, salutato dai critici come una nuova interpretazione della storia dell'immigrazione italiana in America, verrà proiettato nell'ambito delle celebrazioni della festa nazionale italiana giovedì 11 giugno alle 7:00 nel grande auditorium del Center for the Performing Arts del LaGuardia Community College al Queens. Partecipera il Console d'Italia Francesco Talò. La serata verrà introdotta dal Prof. Anthony J. Tamburri, Dean Del Calandra Italian American Istitute del Queens College-Cuny

La proiezione, che è gratuita, è organizzata dal Consolato Generale d'Italia a New York, l'Istituto Italiano di Cultura di New Yor, il LaGuardia Community College, il John D. Calandra Italian American Institute-CUNY, la United Pugliesi Federation of the Metropolitan Area e l'Associazione Culturale Italiana di New York.
La versione originale italiana di Pane Amaro è stata trasmessa nel 2007 da Rai Tre ed ha ricevuto un notevole successo di critica per l'accuratezza e la vastità dei temi affrontati.
Il quotidiano "La Stampa" lo ha definito "un momento di analisi del nostro passato emozionante ben più di una fiction", il film esamina pagine poco conosciute della storia italoamericana, dal linciaggio di 11 immigrati italiani a New Orleans nel 1891 all'internamento degli "Enemy Aliens" italiani durante la Seconda Guerra Mondiale. La storia di Pane Amaro è raccontata attraverso interviste con testimoni di eventi storici, commenti di studiosi e straordinari filmati e fotografie, spesso visti per la prima volta.
Quella che vedremo l'11 giugno è una nuova versione inglese appena realizzata con l'appoggio del Ministero degli Affari Esteri e della NIAF - National Italian American Foundation per essere distribuita alle università e alle scuole del Nord America nonché nel mercato homevideo.

Senza retorica né toni celebrativi ma con grande impatto emotivo, "Pane Amaro" mette in evidenza le similitudini fra la storia degli immigrati italiani in America e l'esperienza degli immigrati di oggi, e documenta le barriere che gli immigrati devono superare per diventare parte della società americana.
Il luogo della proiezione non potrebbe essere più appropriato: il LaGuardia Community College della Cuny, che prende nome da Fiorello LaGuardia, il primo sindaco italoamericano di New York, e uno dei più amati. Il LaGuardia College, i cui studenti sono originari di oltre 160 paesi, si trova al Queens, il quartiere che ha il primato della maggiore diversità di immigrati negli Stati Uniti.