Commedia con thriller

di Samira Leglib

Sono viva (I am Alive), è il debutto alla regia di due sceneggiatori con già alle spalle un decennio di esperienza in scripts per la televisione e il cinema. Dino e Filippo Gentili, fratelli con un solo anno di anzianità a dividerli, si cimentano in questa commedia nera la cui trama, dipanandosi lentamente, assume a tratti i toni del thriller. Rocco (Massimo De Santis), è un giovane uomo che come tanti "tira avanti" alternando lavori occasionali e una costante apatia emozionale.

 

Finché una sera un amico gli procura un lavoro da subito sospetto ma sicuramente ben remunerato e Rocco si ritrova a fare la guardia al cadavere di una giovane donna. Una sola notte in una villa fuori città. Alle otto del mattino seguente il padre (Giorgio Colangeli,) sarà di ritorno. Ma una notte è sufficiente a rompere per sempre la routine sonnolenta di Rocco, bugie, mistero, intrighi di famiglia costringono il protagonista a "svegliarsi" e a prendere una drammatica decisione.

Sono viva, scrivono i registi Dino e Filippo Gentili, "è la storia di una persona morta che insegna ad una viva come vivere."  Il film prende il via con parsimonia, quasi a rispecchiare l'apatia di Rocco. A contribuire a questo sentimento di stallo, di "morto che cammina", interviene anche la scelta intenzionale della telecamera a mano che sottolinea l'incertezza che permea la vita quotidiana del protagonista. Quando in seguito la vicenda si sposta all'interno della villa, i movimenti della telecamera poco a poco rallentano e si stabilizzano a sottolineare il tempo della riflessione e della introspezione. A volte ad uccidere è il troppo amore. A volte le decisioni più difficili solo un estraneo trova la forza di prenderle. A volte due esistenze, incrociandosi su questa terra o sull'altra dimensione, possono regalarsi una pace che, senza quell'incontro, probabilmente sarebbe stata loro negata. Con la partecipazione amichevole di Giovanna Mezzogiorno.

Venerdì 5 Giugno 2pm e Sabato 7 Giugno 9pm