A New York si celebra Giorgio Bassani

di G.D.M.

A nove anni dalla sua morte, New York dedica a Giorgio Bassani (1916-2000) due mostre e un convegno. La prima delle due manifestazioni espositive, La parola dipinta, è stata inaugurata lo scorso 17 aprile all’Istituto Italiano di Cultura, mentre la seconda, Giorgio Bassani: Il giardino dei libri, sarà inaugurata il 21 aprile alla Casa Italiana Zerilli-Marimò, che ospiterà il giorno successivo anche il convegno internazionale di studi incentrato sull’opera dello scrittore, reso particolarmente famoso dal romanzo Il giardino dei Finzi-Contini.

Inoltre, il 4 e 5 maggio, il Centro Primo Levi proietterà alcuni dei film tratti dall’opera dello scrittore ferrarere, tra questi, oltre al Il Giardino dei Finzi-Contini di De Sica, Gli Occhiali d’Oro di Montaldo e altre proiezioni in Dvd di cui Bassani ha collaborato la sceneggiatura. Le iniziative sono state organizzate dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

La parola dipinta include opere di Morandi, De Pisis, Cavaglieri, Garofalo e Scarsellino, spaziando dalla modernità al Rinascimento, e avvalendosi inoltre di un’opera di Francis Bacon. Per Giorgio Bassani, che fu allievo a Bologna di Roberto Longhi, e per la cui ispirazione poetica la cultura figurativa è determinante. I dipinti della Mostra rappresentano infatti una campionatura dei pittori da lui amati.

Fra i prestiti di opere d’arte concessi da varie istituzioni figurano due dipinti antichi di due pittori ferraresi, Riposo durante la fuga in Egitto di Benvenuto Tisi da Garofolo detto Garofalo e Commiato all’eremita di Ippolito Scarsella detto Scarsellino, che la Fondazione Cassa di Risparmio di Ferrara ha consentito di esporre a New York.

Il giardino del libri fa conoscere al grande pubblico la biblioteca di Giorgio Bassani: le letture della sua formazione, dai classici letti sui banchi di scuola alla letteratura militante degli anni Trenta e Quaranta, dai grandi scrittori della letteratura europea alle opere degli amici e compagni di strada. Si vedranno inoltre le opere di Bassani nelle prime edizioni.

Al Convegno dedicato a Giorgio Bassani partecipano vari relatori che dibatteranno intorno alla nuova attualità dello scrittore in procinto di essere nuovamente tradotto negli Stati Uniti. Stefano Albertini, direttore del Dipartimento di Italianistica della New York University, coordina Valerio Cappozzo dell’Università di Bloomington- Indiana, Antonio Monda (docente Nyu), Nancy Harrowitz (Boston University), Sergio Parussa (Wellesley College). I relatori italiani comprendono: Paola Bassani, Maria Cristina Bandera, Annamaria Andreoli, Giorgio Montefoschi.

La parola dipinta (così come anche Il giardino dei libri, ndr) è stata inaugurata dal Sottosegretario del Ministero dei Beni Culturali, Francesco Giro, dal Direttore Generale per i Beni Librari, gli Istituti Culturali e il diritto d’autore, Maurizio Fallace, dall’Ambasciatore d’Italia negli Stati Uniti, Giovanni Castellaneta, dal Direttore dell’IIC di New York, Renato Miracco. Intervenuta anche la figlia dello scrittore, Paola Bassani, Presidente della Fondazione intitolata al padre ed era presente anche l’attore Ninetto Davoli.

La parola dipinta (17 aprile - 7 maggio 2009)
Istituto Italiano di Cultura di New York (686 Park Avenue, tra 68th e 69th street)
Giorgio Bassani. Il giardino dei libri (21 aprile - 7 maggio 2009)
Casa Italiana Zerilli-Marimò (24 West 12th street)
Convegno internazionale dedicato a Giorgio Bassani (mercoledì, 22 aprile 2009, ore 16-20) Casa Italiana Zerilli-Marimò

Proiezioni dei film presso il Primo Levi Center – Italian Studies at the Center for Jewish History, lunedì 4 e martedì 5 maggio 2009 (15 West 16th Street)