EDIZIONE DI PENNE MONTEGRAPPA DEDICATA A MODIGLIANI/ Geni creativi al Guggenheim di New York

O.F.

Proprio davanti al famoso Pinocchio di Cattelan affogato nell'atrio centrale al Guggenheim Museum di New York lo scorso lunedì si è svolto un insolito tributo per un altro altrettanto famoso artista italiano Amedeo Modigliani. Una serata diversa da quello che ci aspettavamo. Niente di lussuoso, anzi. Un evento all'insegna dell'italianità, per così dire, un po' più all'americana. E tra camerieri che cantavano "Oh sole mio" e cercavano di coinvolgere il pubblico con un improbabile cabaret, la presentazione dell'argomento chiave della serata: il Genio Creativo. Iniziativa promossa da Montegrappa, famosa azienda veneta per la produzione di penne da collezione.

All'evento era presente la responsabile della comunicazione di Montegrappa Viviana Casolini che ha spiegato insieme al Presidente del Mondigliani Institut Archives Légales, Christian Parisot, lo scopo di tale serata. «Con Genio Creativo Montegrappa dedica ogni anno un'edizione limitata di penne ad uno di quei talenti che hanno saputo rompere le regole e vivere la loro arte. Lo scorso anno abbiamo dedicato una collezione a Stradivari per il suo innato genio nella costruzione di violini, quest'anno l'abbiamo fatto con Modigliani, ritratto dell'artista "maledetto"» spiega la referente per Montegrappa illustrando le penne da collezione. Al suo intervento è seguito quello di Parisot presidente dell'Istituto Modigliani che in onore dei 100 anni dell'artista ha esordito dinnanzi ad una delle preziose sculture portate a New York «Ci vorrebbero mesi per raccontare la vita di questa eccellenza italiana, abbiamo voluto dare solo un piccola testimonianza del suo valore».

E dobbiamo dirlo,    il valore di questo grande artista insieme alla tradizionale qualità delle penne Montegrappa, in uno  degli spazi più prestigiosi di NY come il Guggenheim, avrebbe meritato un trattamento e  un'organizzazione di gran lunga migliore.