“Lezioni di cioccolato” di Claudio Cupellini / Comico, romantico e... gustoso!

di Gina Di Meo

Mattia (Luca Argentero), geometra ambizioso e senza scrupoli, vive e lavora seguendo un unico imperativo: "qualità al minor costo", ossia, molti sotterfugi in affari e in amore, estrema superficialità negli atteggiamenti. Ma l'incidente sul cantiere del suo operaio in nero Kamal (Hassani Shapi) lo costringerà ad accettare un'improbabile proposta e a rivedere le sue convinzioni in modo radicale. Da quel momento, infatti, Mattia diventa anche Kamal e si iscrive ad un corso per aspiranti cioccolatieri, senza però tralasciare i suoi impegni nell'edilizia. Per l'inesperto Mattia, che non fa che combinare un disastro dietro l'altro, è l'inizio di un incubo ma anche la scoperta di un imprevedibile lato di sé. A rivelargli i segreti del cioccolato e di se stesso ci penserà Cecilia (Violante Placido), un'affascinante e un po' bizzarra prima della classe. Lezioni di cioccolato, di Claudio Cupellini, vincitore di due premi alla settima edizione del Montecarlo Film Festival "De la comedie" è un film che "prende per la gola", per il suo lato tragico, comico, romantico e perché no, gustoso, che tentazione la cioccolata! Potrebbe essere il rovescio della medaglia in chiave divertente di Chocolat, la famosa pellicola del 2000 con Juliette Binoche e Johnny Depp, se non fosse per le tematiche diverse. Luca Argentero, Hassani Shapi e Violante Placido recitano perfettamente ognuno la propria parte, fanno ridere e spingono alla riflessione allo stesso tempo e la chiusura è in bellezza, non tanto scontata come apparentemente potrebbe sembrare.

Venerdì 14 novembre 9pm, e sabato 15 novembre 7pm. A seguire Q&A con Claudio Cupellini