JAZZ/ ENZO CAPUA CI PRESENTA IL CONCERTO/ Al Birdland torna Enrico Pieranunzi

di Laura Caparrotti

Enrico Pieranunzi, un nome molto importante del jazz italiano, approda ancora una volta a New York e più precisamente al Birdland, per una settimana di concerti di livello decisamente altissimo. Abbiamo chiesto a Enzo Capua, organizzatore dell'evento, di presentarci Pieranunzi e la settimana a venire: "Enrico è ormai un pianista di fama mondiale, che ha raggiunto questo livello internazionale in trent'anni di carriera attraverso la definizione di uno stile personale e di una tecnica strabilianti, con duro lavoro e straordinaria coerenza. Enrico si era già esibito come leader di un suo trio al Birdland durante la rassegna di jazz italiano proposta da Umbria Jazz nel 2006, ma non aveva mai avuto la possibilità di poter dispiegare le sue qualità artistiche in una settimana interamente dedicata a lui. Ora ha carta bianca per potersi esprimere compiutamente e in maniera diversificata di fronte al pubblico di New York, che - ovviamente - in fatto di jazz è il più esigente del mondo. La CAM - sua etichetta discografica, iniziatrice di questo progetto newyorkese - ha deciso anche di registrare i concerti in vista di un prossimo CD "Live at Birdland" che uscirà nel 2009. Enrico ha voluto scegliere due formazioni differenti, proprio per poter mostrare le diverse angolature del suo stile: il trio e il quintetto. Nel primo caso, sarà accompagnato da due mostri sacri del jazz americano: il bassista Steve Swallow e il batterista Paul Motian, vere e proprie istituzioni del jazz contemporaneo, che hanno già collaborato con Pieranunzi in diverse occasioni. Il quintetto, invece, è del tutto inedito ed ha un "sapore" latino per le origini dei musicisti, tutti di classe elevatissima: il trombettista Diego Urcola, il sassofonista Yosvani Terry (che sostituisce Paquito D'Rivera resosi indisponibile proprio in questi giorni), il bassista John Patitucci (di evidenti origini italiane) e il batterista Antonio Sanchez. Renato Miracco, il direttore dell'Istituto Italiano di Cultura, che è sponsor della rassegna assieme all'Alitalia, ha accolto felicemente il mio invito a presentare l'evento nella prestigiosa sede dell'istituto con una performance speciale di Pieranunzi in piano-solo su musiche del famoso compositore italiano Domenico Scarlatti: una vera e propria anteprima assoluta per il pubblico newyorkese, visto che il disco "Pieranunzi plays Scarlatti" è appena uscito in Italia e deve ancora arrivare in America. Nel mio piccolo, ho insomma fatto ancora qualcosa per il jazz italiano negli Stati Uniti. Ne sono orgoglioso, sia per l'alto profilo di questa proposta, sia per Enrico Pieranunzi che merita sicuramente di esibirsi in luoghi così illustri a New York."

Il concerto all'Istituto Italiano di Cultura avrà luogo il 27 ottobre alle 7 pm. Per riservare un posto telefonare al 212- 879 4242 ext.374. Al Birdland, invece, i concerti avranno il seguente calendario: 29 e 30 ottobre Enrico Pieranunzi Trio; il 31 ottobre e il 1 novembre, Enrico Pieranunzi Latin Quintet. Entrambi i giorni, i set sono alle 8:30 pm e alle 11 pm.

Per maggiori informazioni, contattare il Birdland (315 W 44th st.) al 212-5813080 oppure al sito www.birdlandjazz.com oppure l'Istituto Italiano di Cultura (686 Park Avenue) al 212-879 4242 o al sito www.iicnewyork.esteri.it.