NUOVI MEMBRI PER L’ITALIAN LANGUAGE FOUNDATION/ Arrivano i rinforzi per salvare l’Ap Italian

di Marina Carminati

All'Italian Language Foundation arrivano i rinforzi per salvare L'AP Italian.

Ci riferiamo all'Advanced Placement, l'esame di certificazione delle competenze linguistiche rivolto agli studenti dell' high school, che consente loro di acquisire crediti per l'università, ottenendo così un piazzamento avanzato per i corsi di italiano.

Lo stesso esame che lo scorso aprile doveva essere abolito e che invece pare poter sopravvivere.

L'Italian Language Foundation, fondazione per lo studio dell'italiano creata per evitare la cancellazione dell'Ap program, annuncia infatti 7 nuovi membri nel suo Board:

-John Alati, a principal of LaGuardia & Associates Enterrtainment Inc. and past president and chairman of UNICO National.

-Lawrence Auriana, co-founder and Senior Portfolio Manager of the Federated Kaufmann Fund and chairman of the Board of Governors of the Columbus Citizens Foundation

-Hon. Richard Greco, Jr., president of Filangieri Capital Partners in New York City and former Assistant Secretary of the Navy

-Hon. Eugene Nardelli, Associate Justice of the Appellate Division, First Department, of the Supreme Court of the State of New York and Past President and current member of the Columbus Citizens Foundation's Board of Governors.

-Kathleen Strozza, President of Zizza & Co. Ltd. and President of the National Italian American Foundation (NIAF).

L'Italian Language Foundation ha anche lanciato un nuovo sito che tutti gli interessati possono visualizzare cliccando su:

www.italianlanguagefoundation.org. Nel web è possibile richiedere informazioni, ottenere i programmi, leggere news e articoli attinenti a programmi didattici.

Dal sito è inoltre possibile offrire piccole donazioni, anche scaricabili dalle tasse, con cui si aiuta sia la Fondazione della lingua italiana sia il sostentamento dell'AP Italian.

"E' proprio l'Italian Language Foundation che si dedica a promuovere e sostenere la divulgazione della lingua italiana negli Stati Uniti e supporta l'Advanced Placement (AP) - ha ribadito Margaret I. Cuomo, presidente dell'Italian Language Foundation (ILF). Il nostro Istituto, ha continuato la Presidente, sta crescendo in modo significativo e il nuovo sito vuole esserne una dimostrazione".

Che l'Ap resti in vita sembra essere anche una questione d'immagine per l'Italia, tante altre lingue come il francese, il tedesco, lo spagnolo hanno un AP almeno da cinquant'anni, e non a caso è scesa in campo anche l'Ambasciata Italiana do Washington, la quale sta cercando di promuovere l'esame per aumentare il numero degli studenti.

"Siamo molto grati a chi si è schierato dalla nostra parte e ha partecipato alla nostra causa contrinuendo anche con soli 5$ - ha detto Margaret Cuomo. Il nostro obiettivo - ha continuato la Presidente - è quello non solo di preservare l'AP Italian ma anche di istituire nuovi corsi in altre zone d'America".