SPECIALE CINEMA/BROOKLYN FILM FESTIVAL/ Premiato Apollo 54 di Giordano Giulivi

di Natasha Lardera

giunta al suo termine l'edizione 2008 del Brooklyn International Film Festival, e siamo orgogliosi di annunciare che due film italiani si sono portati a casa dei premi importanti.

Il vero grande vincitore il film di Giordano Giulivi, Apollo 54, che ha vinto lo Spirit Award, premio per le opere che meglio catturano lo spirito del festival, come miglior lungometraggio ed il premio come miglior montaggio eseguito da Giulivi stesso. Giordano Giulivi è uno dei quattro soci fondatori del 54 Group, gruppo impegnato nel cinema amatoriale dai primi anni 90. "Il film, dal look e contenuto decisamente amatoriale, è caratterizzato da un forte senso di sperimentazione e dalla voglia di raccontare una storia diversa dalle solite storie del cinema italiano", dichiara l'organizzazione del festival. In effetti quanti film italiani ci sono dove una coppia di esauriti lascia la terra a bordo di una navicella spaziale, in apparenza fatta con una scatola di cartone, per attraversare l'universo? Il film, prodotto indipendente, è unico nel genere, ribattezzato dalla stampa americana Spaghetti Sci-Fi, grazie ad immagini dal look vintage, inquadrature originali, ed un montaggio ferrato che fanno ignorare allo spettatore la pessima recitazione e i dialoghi demenziali. www.apollo54.com

ABC Colombia di Enrica Colusso, si è guadagnato invece il premio come miglior documentario, "Questo è un documento importante," dice l'organizzazione del festival, "ritrae con oggettività come crescono i bambini di un paese massacrato dalla corruzione e dalla violenza. Dovrebbero vederlo tutti." www.gaea.it