SPECIALE/TURISMO/ Il Fiorino contro il super euro

di Gina Di Meo

Firenze fa un salto nel passato e torna simbolicamente al Fiorino per contrastare la perdita del potere di acquisto del dollaro rispetto all'euro. The Fiorino Effect è il nome della nuova campagna promozionale lanciata dalla Provincia di Firenze e dall'Agenzia per il Turismo di Firenze negli Stati Uniti e presentata prima a Chicago e poi a New York nella sede dell'Italian Government Tourism Board diretto da Riccardo Strano.

L'iniziativa, che partirà il prossimo 15 maggio in occasione dell'avvio delle celebrazioni per il Genio Fiorentino Festival 2008, sarà valida per tutto il corso dell'anno e prevede uno sconto del 10% su alberghi, ristoranti, musei che hanno aderito all'iniziativa e coinvolge anche il Maggio Musicale Fiorentino, che ha offerto il 15% e la Fondazione Palazzo Strozzi con il 20% di sconto. L'ingresso a Palazzo de' Medici sarà invece gratuito.

«Questa iniziativa - ci ha spiegato Matteo Renzi, presidente della Provincia di Firenze, ha lo scopo di celebrare la nascita del Fiorino nel 1252, che divenne durante il Rinascimento la moneta preferita in Europa per il commercio, paragonabile al ruolo del dollaro oggi e quello di alleviare gli effetti negativi che l'attuale cambio euro-dollaro ha causato ai turisti americani. Il nostro è un regalo che vogliamo fare loro, un gesto di attenzione dalla città italiana che loro amano di più. E' la prima volta che alberghi, musei e ristoranti fanno sistema a Firenze per controbilanciare il dollaro debole ed incentivare gli americani a visitarci nonostante l'aumento dei costi causati dall'euro».

«L'anno scorso Firenze - continua Antonio Preiti, direttore Apt Firenze - è stata visitata da 600mila americani ed è stata premiata da Travel&Leisure come destinazione turistica più interessante del mondo. Con la nostra iniziativa vogliamo ricambiare il riconoscimento e rafforzare il legame tra la nostra città e gli Stati Uniti».Il Genio Fiorentino, che ha come motto la frase di Vasco Pratolini "L'idee non fanno paura a chi ne ha", e quest'anno alla quarta edizione, comprende dieci giorni di manifestazioni che spaziano dall'arte alla musica, dalla scienza allo spettacolo, dalla moda all'artigianato artistico, in corso dal 15 al 25 maggio. Lo scopo non è solo quello di ricordare i grandi nomi che hanno fatto la storia di Firenze, ma anche di creare spazi e mezzi attraverso i quali incoraggiare quel genio.

Per informazioni, www.firenzeturismo.it e www.geniofiorentino.it.