Libera

Il patto col diavolo

di Elisabetta de Dominis

A forza di dire: "Sono in odore di santità", Berlusconi ha fatto il miracolo: i comunisti sono diventati leghisti e si sono alleati con il loro detrattore. Nella speranza di diventare ricchi come lui. Non c'è più un comunista all'orizzonte, raro ormai quanto un arcobaleno. Simbolo che dunque si è rivelato nefasto per l'esistenza della Sinistra.

Se, come urlano i leghisti, "Bossi è mandato da Dio", dev'essere Gesù Cristo. E visto che Berlusconi è di più, il massimo, dev'essere Dio. Resta da capire chi sia lo Spirito Santo. Ma è presto detto: Fini. Perché, come sostengono i leghisti, non si sa più dov'è, è sparito. E di questo si dicono molto contenti. In effetti a destra non sta più in quanto Berlusconi abbraccia tutto il Bene: dal centro alla destra. La Destra della Santanchè, che non ha raggiunto il quorum, è incerta se unirsi alla trinità. Prima però bisognerà risolvere il problema dell'Immacolata Concezione, che non sta mai orizzontale, almeno nei quadri. (Ricordate? La Santanchè aveva sostenuto che Berlusconi vede le donne solo orizzontali...). Beh, anche di questo si può fare un mistero divino, basta aver fede (per ora c'è solo Fede Emilio, però). Fare la Maddalena poi sarebbe riduttivo, anche perché bisognerebbe ammettere le proprie colpe e lavare con le lunghe chiome i piedi di Bossi. Ohibò.

La Lega è anche contenta che non ci sia più Casini che aveva quell'aria così da padreterno: sempre a predicare, senza avere un briciolo di praticità, assolutamente incapace di fare miracoli. La trinità dev'essere trinità. Il resto sono apostoli o prostitute pentite, seguaci insomma che solo dopo lunga frequentazione nel Popolo della Libertà riusciranno a cancellare i propri peccatucci.

Finalmente non sentiremo più urlare i leghisti: "Libertà! Libertà", visto che non potranno liberarsi di loro stessi. Che, poi, intendono libertà fiscale e dunque si apprestano a fare tutto il nero possibile, nel senso di evadere le tasse. Ma anche a questo provvederà il loro signore e padrone, che sicuramente opererà il miracolo, moltiplicando gli euro come pani e pesci nelle tasche degli italiani. Senza che sborsino un soldo.

Quanto ai fucili, non verranno impugnati, visto che non ci sono più comunisti a cui sparare, mentre i finanzieri rimarranno inchiodati in caserma e non controlleranno più nessuno. La metafora dei fucili, come l'ha chiamata Berlusca, ha funzionato: ha sparato un odio che si è trasformato in voti alla Lega.

Tuttavia in tutto questo paradiso terrestre mi viene il sospetto che ci sia lo zampino del diavolo. Mi pare che tutti oggigiorno preferiscano fare il patto con il diavolo piuttosto che pregare Dio. Un patto è un patto: tu dai una cosa a me e io do una cosa a te. Il diavolo è accessibile perché parla la nostra lingua, viene incontro alle nostre esigenze. Insomma è terreno, umano, concreto. Invece Dio è invisibile, irraggiungibile, dice di donarsi, ma in verità lo fa perché pretende il dono di noi stessi. Ora gli italiani sono convinti di aver dato il loro voto in cambio della libertà fiscale e tutte le altre belle cose promesse dal Nostro. Però non si sono accorti, abbagliati dagli effetti scenici, che questa volta Egli non ha sbandierato alcun contratto. Pertanto non è stato stipulato alcun patto. Per di più Egli ha preannunciato sacrifici. Ma loro non devono aver sentito. Quando si ama uno come un dio, si vedono di lui solo i pregi. Fino a prova contraria. E neppure sempre. Perché non si contano i masochisti, considerando che hanno già provato dei governi Berlusconi.

I primi miracoli concerneranno cielo e terra. Le ali dell'Alitalia si manterranno tricolori. Magari il verde virerà al turchese, una volta coperto dal blu del tricolore russo. O diventerà quasi blu. Ma insomma rimarranno il bianco e il rosso. Abbiamo tanto in comune con i russi... Una volta importavamo dalla Russia comunisti, adesso capitalisti che ci comprano. A Berlusca piacciono di più perché sono più ricchi dei francesi.

Poi opererà il miracolo di Napoli: un miracolo rimane sempre un mistero. Ma forse il suo disegno è scaricare via etere le immondizie in Siberia. Tanto i Verdi ce li abbiamo solo noi e a loro sta a cuore il proprio  elettorato italiano. Se non vogliono scomparire del tutto.