Cinema

"41° Parallelo", Napoli si ricollega a NY. Una rassegna su Pietro Germi

di Gina Di Meo

La linea ideale del parallelo che unisce le città di Napoli e New York attraverso l'Atlantico porterà ancora una volta il grande cinema italiano negli Stati Uniti.
Dopo i successi delle passate edizioni, "41° Parallelo" torna alla carica per il quarto anno consecutivo con offerte culturali ancora più ricche.
La rassegna, che si terrà dal 30 ottobre al 22 novembre, è organizzata dall'Associazione Napolicinema con il sostegno del Ministero dei Beni Culturali - Direzione Generale per il Cinema e la collaborazione della Casa Italiana Zerilli Marimò/Nyu, l'Istituto di Cultura Italiano di New York, Fondazione Mediterraneo, ed è diventata un appuntamento ormai consolidato per pubblico newyorchese. Quest'anno c'è anche una novità, la partnership con Film Forum, la storica sala cinematografica di West Houston Street che dal 1970 è la mecca per i cultori del cinema d'essai. E proprio grazie alla collaborazione con 41° Parallelo, dal 2 al 22 novembre Film Forum ospiterà una rassegna dedicata a Pietro Germi, con nove capolavori del grande regista, completamente restaurati in 35 mm e sottotitolati in inglese.
Per quanto riguarda 41° Parallelo in senso stretto, le proiezioni si terranno tra l'Istituto di Cultura Italiana e la Casa Italiana Zerilli-Marimò e tra film, cortometraggi, e documentari di paesi europei e del mediterraneo (già presentati durante le rassegne Schermo Napoli e NapoliFilmFestival 2007, ndr) sarò offerto uno spaccato attuale di incontri fra culture diverse, dilemmi personali e storie familiari. Soprattutto nei cortometraggi e nei documentari la vera protagonista è la città di Napoli, con le sue contraddizioni, le sue comunità, i suoi luoghi comuni, le sue facce, i suoi colori.
Ma l'occhio guarda anche ad Oriente, attraverso, ad esempio, il documentario sulle donne del cinema iraniano. Dieci protagoniste raccontano condizioni di vita e lavoro e ciò che ne emerge è un aspetto completamente diverso da quello che l'Occidente ha dell'Iran, una faccia sconosciuta e positiva. In totale saranno presentati 6 film della sezione Europa-Mediteraneo, 11 documentari e 14 cortometraggi oltre ai nove film per la rassegna su Pietro Germi
Il primo appuntamento è martedì 30 ottobre alle 5pm alla Casa Italiana Zerilli-Marimò (24W 12 street) con "SchermoNapoli 2007", corti e documentari tra cui: Neapolis, Lacreme napulitane, Do You See Me?, Noemi, Una passione non trascurabile, Mitumba, the second hand road. Alle 7pm, invece, proiezione del film Sin ti
(Without You) di Raimon Masllorens.
Mercoledì 31 ottobre, la rassegna si sposta all'Istituto Italiano di Cultura (686 Park Avenue) alle 6pm, dove ci sarà un incontro al quale parteciperanno Davide Azzolini, direttore del NapoliFilmFestival, Stefano Albertini, direttore della Casa Italiana Zerilli-Marimò, Antonio Monda, docente New York University. Seguirà la proiezione del documentario di Gianfranco Giagni: Sartoria Tirelli-Vestire il Cinema, narrato dalla voce di Isabella Rossellini.
Il calendario prosegue alla Casa Italiana sempre con inizio alle 5pm. Giovedì 1 novembre serie di corti e poi il film svedese Zozo; venerdì 2, corti e Cowboy Angels, Francia; lunedì 5, Cover Boy: l'ultima rivoluzione; martedì 6, corti ed il film dalla Svizzera, Fragile; infine mercoledì 7, corti e Il vento fa il suo giro di Giorgio Diritti.
Per la rassegna dedicata a Pietro Germi, le proiezioni si terranno al Film Forum (209 West Houston St) con il seguente calendario: 2,3,4 novembre (2pm, 4 30pm, 7pm, 9 30pm) Sedotta e abbandonata; 5 novembre (3 10pm, 7pm) Il cammino della speranza, Il brigante di tacca del lupo (1 20pm,5 10pm, 9pm); 6 novembre (1pm, 5 25pm, 9 50pm) Il Ferroviere, (3 10pm, 7 35 pm) L'uomo di paglia; 7 novembre (3pm, 7 10pm) Un maledetto imbroglio, (1pm, 5 10pm, 9 20pm) Alfredo, Alfredo; 8 novembre (1 30pm, 3 30pm, 5 30pm, 7 30pm, 9 30pm) In nome della legge; dal 9 al 15 novembre (1pm, 3 30pm, 5 30pm, 7 45pm, 10pm) Divorzio all'italiana; dal 16 al 22 novembre Divorzio all'italiana (9 20pm).
Tra gli eventi collaterali di 41° Parallelo, la presentazione del libro del professor Herman Haller del Cuny Graduate Center "Tra Napoli e New York. Le macchiette italo-americane di Eduardo Migliaccio" accompagnato da una performance teatrale a cura di Kairos Italy Theater e la mostra "A prince named Totò" che celebrerà il 40esimo anniversario della morte di Totò e resterà allestita nella Casa Italiana Zerilli Marimò dal 29 ottobre al 21 novembre.
La retrospettiva Pietro Germi è organizzata in collaborazione con Film Forum, Janus Films, Cineteca dell'Aquila La Lanterna Magica e Sub-ti.