Eventi

Settimana con la lingua "salata"

di Gina di Meo

Avvio sottotono per la VII edizione della Settimana della lingua italiana nel mondo che quest'anno aveva come tema "il mare", ma che tuttavia non ha riscosso grande partecipazione da parte del pubblico, almeno nei primi due eventi strettamente letterari. Il primo appuntamento in programma, all'Istituto Italiano di Cultura, la presentazione del libro Il Basilisco, (Rizzoli) di Michele Giuttari, dal 1995 al 2003 Capo della Squadra Mobile di Firenze, dove ha dimostrato che i delitti attribuiti al Mostro sono stati opera di un gruppo di assassini e attualmente a capo di un pool investigativo creato per concludere le indagini sui possibili mandanti del "Mostro di Firenze". Giuttari, messinese di origini, ha ricoperto anche incarichi alla Squadra Mobile di Reggio Calabria e successivamente ha diretto la Squadra mobile di Cosenza e prestato servizio alla Dia a Napoli e a Firenze. In questa città ha condotto le indagini sulle stragi di mafia del 1993, realizzate da Cosa Nostra a Firenze, Roma, Milano. E proprio dalle stragi di Firenze prende spunto il suo libro: è il 1 ottobre 2001 quando una bomba esplode a pochi passi dagli Uffizi mentre passa la macchina del commissario Michele Ferrara (il protagonista del romanzo, ndr). Lui si salva, ma un suo agente muore. Chi aveva deciso di ucciderlo? La mafia colpita dalle precedenti inchieste del commissario, come crede la procura? O il terrorismo islamico, come temono l'opinione pubblica e i servizi segreti?
Alla presentazione del libro hanno partecipato oltre all'autore, Claudio Angelini, direttore dell'Istituto Italiano di Cultura, Arturo Zampaglione, giornalista di Repubblica e Renzo Cianfanelli per il Corriere della Sera.
Il secondo appuntamento letterario, dopo una parentesi cinematografica con il film Nuovomondo di Emanuele Crialese ed un concerto con il chitarrista Marco Cappelli e la cantante Cristina Berzi (vedi servizio a pag.7), è stato con la poesia: La lingua del mare/Il mare della lingua, con video su e con Fernanda Pivano, Edoardo Sanguinetti, Ezra Pound. Hanno partecipato i poeti Marco Nereo Rotelli, Loretto Rafarelli, Enrico Rotelli. Sono state lette poesie di Edoardo Sanguinetti, Loretto Rafanelli, Andrea Zanzotto, Ezra Pound. Ha chiuso il direttore Angelini, appassionato di poesia nonché autore di numerosi versi, che ha letto tre sue composizioni, tra cui una dedicata a Venezia e l'altra a Capri.
La settimana della lingua italiana nel mondo proseguirà domani, alle 6pm, con la partecipazione di Gian Antonio Stella, che presenterà il suo ultimo libro: La Casta (Rizzoli 2007), martedì, 6 30 pm (Istituto Cervantes) con Alessandro Piperno che parteciperà all'iniziativa "Europeans Behaving Badly" nell'ambito del progetto New Literature from Europe, ed infine venerdì 2 novembre, 6pm, Istituto Italiano di Cultura, con "Il mare delle Terze Pagine", dibattito con Gloria Satta (Il Messaggero), Luigi Saitta (Tg1) e Riccardo Chiaberge (Il Sole 24 ore).