Mostre

Al BAM torna il festival di Pordenone

di Silvia Forni

Dal 18 al 21 ottobre al BAM (Brooklyn Academy of Music, 30 Lafayette Avenue), torna la rassegna sul cinema muto, un fine settimana all'insegna dei tesori cinematografici più prestigiosi del Festival del cinema muto di Pordenone. In mostra una lunga serie di film tra i più classici, accompagnati da una colonna sonora "live". Il festival ritorna a Brooklyn per la sesta volta con film appartenti allo studio cinematografico danese "Nordisk", che ha fatto storia per essere stato paragonato alle produzioni rivali e tecniche di Hollywood. Il festival inizia con il film "The clown" (Klovnen) del 1926 di A.W. Sandberg, il quale ha diretto anche "The Hill Park Mystery" o "Nebrudte Nerver" del 1923, che verrà presentato il 20 ottobre. Sandberg, direttore dello studio Nordisk tra il 1916 e il 1926, lascia la compagnia-studio, dopo essere stato capo del dipartimento di produzione per diversi anni, a causa di dispute economiche riguardanti la creazione del film "Il Clown".

Il 19 ottobre sarà presentato "Treasures from a Chest", un unico e popolare programma di film muti ritrovati, curato da Serge Bromberg per BAMcinematek. La collezione scopre "200 pounds" di film muti ritrovati in una cassa abbondonata e nascosta all'interno di un casolare in Francia e il tutto include commedie, tragedie, film fantastici e cartoni animati; inoltre tutti i film saranno accompagnati da una presentazione e dal suono di un pianoforte live. In seguito, il 20 di ottobre, insieme al film di Sandberg sarà presentato la creazione  di August Blom "The last victim of the White Slave Trade" (Den Hvide Slavehandels Sidste Offer) del 1911, il tutto al prezzo unico di un biglietto per due film. Il film di Blom è un "detective story"  centrato su un reporter che prova a salvare la sua amata. Sandberg appare in un piccolo cameo come regista. "The Latter", il primo di tre film diretti da Blom in questa serie ("Atlantis" e "The end of the world" apriranno al pubblico il 20 e 21 ottobre) è un esempio di film popolari in Danimarca in quel periodo, dove le protagoniste principali sono donne "vendute" a bordelli oltreoceano, "The Latter" è anche considerato il primo "multi-reel" film danese, ovvero di durata più lunga di 30 minuti. Blom insieme a Holger-Madsen è uno dei registi più importanti di quel periodo del cinema danese, l'"Era d'oro" (1910-1914). Il film di Madsen, "Sky Ship", sarà presentato il 21 ottobre  Il 20 apre anche un altro film di Blom, "Atlantis" del 1913, un adattamento del libro dello scrittore premio Nobel Gerhart Hauptmann. Molti critici hanno notato l'influenza di Blom su Michael Curtiz, che è stato assistente regista di "Atlantis".

La serie di film muti chiude in bellezza con due proiezioni "futuristiche": l'apocalittica visione di "The end of the world" Di Blom, seguita da "Sky ship" di Madsen, che sarà presentato insieme a "War pictures", una collezione di footage della Prima Guerra Mondiale resa possibile con il permesso della Germania. La maggioranza dei film sarà accompagnata dalla musica del Maestro pianista Donald Sosin. Il festival del cinema muto di Pordenone è stato originariamente fondato da un gruppo formato da otto amici, inclusi una coppia sposata, Livio Jacob e Piera Patat. La prima volta che il festival aprì, nel 1982, solo otto persone si registrarono, ma dopo anni di duro lavoro e molta fede nella ricerca di film rari, il festival è cresciuto, diventando la più importante mostra di film muti nel mondo. Ogni film è accompagnato da una serie di cataloghi, discussioni ed esibizioni. David Robinson è l'attuale direttore del festival, che ha iniziato la sua ventiseiesima stagione nel mese di ottobre.

 

Per maggiori informazioni il sito web principale è: www.cinetecadelfriuli.org/gem