Cinema

"Uno su due” di Eugenio Cappuccio

di Chiara Zamin

'Uno su due” - regia di Eugenio Cappuccio - è la storia di Lorenzo Maggi (Fabio Volo) un avvocato genovese, “arrogante e presuntuoso”, come lo definisce il suo amico e compagno negli affari, Paolo, che ha sempre lottato e ottenuto il suo status con grande determinazione. Un “self made man” a cui non manca nulla: una bella casa, una carriera che sta per raggiungere un punto di svolta, gli amici, una donna innamorata di lui, Silvia (la bella Anita Caprioli).
Ad un certo punto, la sua vita viene però improvvisamente stravolta. La paura di morire, l’incertezza, l’angoscia sopraggiungono quando si trova in un letto d’ospedale in attesa dei risultati delle analisi dopo un malore che l’ha lasciato disteso per strada. A fianco a lui è ricoverato un camionista malato di cancro, Giovanni, un tipo semplice, vivace, con cui instaurerà un rapporto di affetto e amicizia.
Arrabbiato con la vita e impaurito da questa nuova condizione di incertezza (Lorenzo deve attendere il risultato degli accertamenti) mentre trascorre un breve periodo in ospedale, viene conquistato dall’umanità di Giovanni e scopre che il suo nuovo amico è separato e ha una figlia in Umbria, ignara del suo stato di salute.
Commosso e desideroso di aiutare il suo amico, andrà a trovare la ragazza, per portarla davanti al capezzale di suo padre. Tra dramma e ironia Capuccio, riesce a far riaffiorare, senza mai annoiare, le domande esistenziali dell’uomo .
“Ci deve essere una ragione per questo male” confessa Giovanni, tra l’arrabbiato e il fiducioso e Lorenzo che alla fine mentre attende davanti al dottore i risultati delle analisi con paura si interroga: “A che serve imparare a camminare, a lavorare a fare il minestrone, a fare l’amore, se poi il mondo continua anche senza di te, senza esitazione, senza un ripensamento…”.
Un film che racconta la sofferenza e la paura di morire ma che non lascia spazio alla disperazione.

“Uno su due”, di Eugenio Cappuccio, giovedì 7 giugno, alle 4:20 e 9:15 pm; mercoledì 13 giugno, alle 4:30.