Cinema

"Viaggio segreto" di Roberto Andò

di Samira Leglib

Teo (Alessio Boni) ed Ale (Valeria Solarino) sono fratello e sorella, lui psicanalista lei modella.  Di origini siciliane abitano da lungo tempo a Roma ed i loro appartamenti, così come le loro vite, sono indissolubilmente legati: ognuno possiede la chiave dell'altro in un rapporto al limite del morboso.  Il film di Roberto Andò, presentato al Lincoln Center di New York in occasione della rassegna "Open Roads: New Italian Cinema", fa entrare lo spettatore nel suo film così come la cinepresa entra nella casa d'infanzia dei due ragazzi.  La storia si sposta quindi da Roma alla Sicilia dove il protagonista maschile intraprende un viaggio di ritorno nello spazio ma soprattutto nel tempo fatto di ripetuti flash-back che ci accompagnano dall'inizio alla fine della trama.  Leo torna alla sua terra dopo aver appreso che la casa di famiglia è stata messa in vendita; ma il tema centrale di questo thriller psicologico è quello dell'oblio di cui lo stesso protagonista ne ha fatto la sua professione ("Mentre aiuto loro a ricordare, io dimentico").

L'occhio dello spettatore, in un impeto di voyeurismo, spia nei ricordi dei due bambini come loro a loro volta spiavano, nascosti tra le tende, i loro genitori.  Fino alla scena finale in cui, in un'inversione delle parti, fratello e sorella ballano come un tempo avevano visto fare. Denso di riferimenti metaforici (la passione di Leo per gli acquari, simboli muti e ovattati della vita; il mulo che sbarra la strada come la pesantezza a superare i ricordi che ci segnano), il film rallenta un po' nella sua parte centrale perdendosi nei dettagli e nelle sintomatologie dei due personaggi.  Tratto liberamente dalla novella "Reconstruction" della scrittrice irlandese Josephine Hart, l'opera di Andò si può riassumere nel momento in cui viene scattata una vecchia foto, quello che rappresenta è realmente l'immagine di quello che è accaduto? Belle le musiche ed interessante l'intrecciarsi di lingue tra italiano, inglese e siciliano. Evocativa la frase a conclusione del film: "Non siamo tutti genitori perduti, ma siamo quasi tutti, prima o poi, figli perduti". 

 

A Secret Journey di Roberto Andò: Mercoledì 6 Giugno ore 4:15pm e 9:10pm; Martedì 12 Giugno ore 4:30pm