Teatro

”Romeo e Giulietta” con Bolle: Alessandra Ferri, venti minuti di applausi per l’addio al Met

di Gina Di Meo

Più di venti minuti di applausi, un letto di fiori, commozione e lacrime hanno salutato il 23 giugno l’ultima esibizione di Alessandra Ferri al Metropolitan.

L'étoile italiana con Giulietta, in Romeo e Giulietta, ha dato l'addio ad una stagione durata 22 anni con l'American Ballet Theater per poi congedarsi definitivamente dalla danza questa estate a Taormina.

Le lacrime, dicevamo, di tutto il corpo di ballo e alla fine le sue, trattenute fino all'ultimo momento ed ancora il sipario del Metropolitan che faceva fatica a chiudersi, come se avesse voluto mantenere eterno quel momemto.

Con lei nel ruolo di Romeo, Roberto Bolle che ha superato brillantemente la prova del debutto newyorkese. Il pubblico lo ha applaudito a lungo e chissà che non sia lui la futura stella italiana al Metropolitan.

Oltre al caloroso saluto del pubblico e dell'Abt, il regalo più bello per Alessandra è stato l'abbraccio delle due figlie, Matilde e Emma, salite sul palco con il marito, il fotografo Fabrizio Ferri. Per dimostrarle il suo affetto e la sua stima, inoltre, l'Abt ha esposto nel Metropolitan, gigantofragie della ballerina che la ritraggono sia mentre balla sia in pose acrobatiche con lo sfondo della città di New York.

Alessandra non ci ha voluto rivelare come sarà il suo futuro dopo la danza, per il momento - ci ha detto - mi voglio dedicare alla mia famiglia.