Personaggi

La regina delle arti marziali

Ilaria Montagnani
di Silvia Forni

Tra tutti i trainers di ginnastica, yoga e aerobica, che ci possono essere a New York, un'italiana di Firenze si è fatta notare: il suo nome è Ilaria Montagnani, insegnante di arti marziali. Clienti di tutte le età ...

... partecipano alle sue lezioni cercando di mantenersi in forma con divertimento. Montagnani, 38 anni, fisico atletico e perfettamente scolpito, vero corpo da dea greca, ha un posto di prima classe nel cuore di ogni atleta americano.

La tecnica insegnata durante le sue lezioni si chiama Powerstrike-Forza, un mix di arti marziali, uso di spada e ginnastica aereobica. Montagnani, nella palestra dove lavora, la famosa "Equinox", introduce le basi del "iaido", arte giapponese, nata nel 1930, che consiste nell uso della spada con movimenti rapidi e improvvisamente bloccati; tecnica che non è solamente associata ad una forma di difesa, ma anche di meditazione e sviluppo del carattere. L'atleta italiana è così famosa negli Stati Uniti che molte persone seguono le sue classi da dietro il vetro della palestra perché "non c'é più spazio nella stanza" e chi vuole un posto di prima fila deve arrivare almeno quaranta minuti prima dell'inizio della lezione.

"Per un'ora sono una rockstar, poi torno con i piedi per terra" ha commentato Ilaria che si è costruita un business tutto da sola cominciando in Italia, dove il duro esercizio tra le donne è raro. Figlia di un banchiere e di una insegnante universitaria, Montagnani ha sempre amato allenarsi molto; prima con il nuoto, poi con la danza, infine con le arti marziali. Nel 1986 è arrivata a New York e non l'ha più lasciata, costruendo con passione e rigore un tipo di ginnastica che appassiona grandi e piccoli. L'idea di Montagnani è quella di rendere le arti marziali accessibili a tutti, specialmente alle donne, che sono abituate a movimenti più leggeri. "Ogni donna in cerca di un tipo di ginnastica in grado di rimodellare il proprio corpo, può fare affidamento a questa tecnica perché con powerstrike si possono bruciare più di 300 calorie in meno di un'ora".

E' un esercizio piuttosto intenso, con l'uso della spada, che inizialmente non fa sentire il suo peso, ma man mano che il training va avanti le braccia devono sforzarsi per mantenere il perfetto equilibrio con il peso della spada. L'atleta fiorentina insegna diversi tipi di powerstrike: Powerstrike kickboxing, Powerstrike Impact (Kickboxing con il sacco), Powerstrike forza (con l'uso di una spada di plastica per replicare le tecniche di combattimento giapponesi) e non solo a studenti appassionati, ma anche ad altri insegnanti della palestra.

La prima volta che Ilaria  è arrivata a New York ha lavorato con un gioielliere, ma la sua passione  nel tempo libero è sempre stata andare in palestra ad allenarsi e proprio qui ha incontrato Patricia Moreno, una delle migliori insegnanti a Manhattan. Le due donne diventate immediatamente amiche hanno iniziato a pensare ad un modo per combinare arti marziali e ginnastica aerobica, con Ilaria che usava un movimento di kickboxing e Moreno che ne incorporava un altro più ‘musicale", come una danza guerriera. Negli ultimi sette anni le due insegnanti hanno trasformato Powerstrike, da una tecnica senza nome ad una delle più ricercate e famose classi nella scena atletica americana, inventando un nuovo movimento che unisce le arti marziali alla danza/aerobica. "Il segreto sta nel mantenere una postura elegante e forte, cosù che un elemento di grazia è introdotto nel duro esercizio. Una intensità del lavoro atletico che può andare bene sia per uomini che per donne".